Programma 2013

Il programma 2013 è in allestimento.

Per chi vuole occupare uno o più degli slot liberi è pregato di usare la form messa a disposizione.

14.00 / 15.00

Presentazione

15.00 / 15.30

Così vi educo al digitale – Giovanna Russo

Editoria “educativa” o educazione (di stampo) “editoriale”. Quanto è difficile concepire il digitale? Tanto. Soprattutto se risulta complesso fuoriuscire da concetti come ‘conto deposito’ o ‘quarta di copertina’. Prima di cercare capire le oggettive resistenze della “scuola” al passaggio digitale, vi racconto perché gli editori, per imparare a “educare IN digitale” necessitano anzitutto di essere “educati AL digitale”.

15.30 / 16.00

Apprendimento digitale – Giuseppe Meligrana

Rinviato a Domenica alle 13

16.00 / 16.30

Epub editor – Francesco Leonetti

EPUB Editor è un ambiente online per la realizzazione semplice ed immediata di ebook in formato EPUB3/EPUB2.
Gli ebook realizzati possono includere contenuti multimediali e funzioni interattive.
Ciò rende EPUB Editor particolarmente efficace nella redazione di ebook didattici, pensati in particolare per l’utilizzo di tablet come Apple iPad.

Gli ebook realizzati, oltre che in formato EPUB3/EPUB2, possono essere esportati anche come oggetti SCORM e dunque importabili in qualunque piattaforma di e-learning SCORM-compatibile (come Moodle, ad esempio), consentendo il totale tracciamento della fruizione.

16.30 / 17.00

Equazioni digitali – Peppe Liberti

Le avventure di un fisico nel mondo dell’editoria scolastica e scientifica tra speranze e frustrazione, resistenze e innovazione, alla ricerca della formula giusta per insegnare le formule.

17.00 / 18.00

Coffe Break

18.00 / 18.30

A scuola è tempo di ri-creazione – Antonio Tombolini

Come altri segmenti dell’editoria stanno dimostrando, la ridefinizione di un ecosistema sostenibile in ambito digitale non può passare attraverso i tempi lunghi e gli scarsi entusiasmi dei maggiori players dell’editoria tradizionale. Il nuovo, in fasi di cambiamenti radicali come questa, passa *dal basso* e *a prescindere*. La proposta per la scuola di SBF adotta questa visione come suo presupposto, e punta a rendere questi cambiamenti dal basso più efficienti, misurabili, visibili e condivisibili.

18.30 / 19.00

È ora di cambiare – Agostino Quadrino

L’informazione, negli ultimi dieci anni, e’ cambiata radicalmente. La comunicazione interpersonale e sociale pure. Anche la ricerca scientifica, come tutte le professioni della conoscenza. La stessa modalità di creare, distribuire e condividere il sapere e’ profondamente diversa. I modi in cui i ragazzi apprendono sono completamente cambiati, rispetto a 10-15 anni fa.

La scuola, con i suoi tempi, i suoi spazi, le sue materie, invece no. I manuali a stampa su cui si presume di far studiare i ragazzi di oggi sono gli stessi di venti o quaranta anni fa.

Che dite, aspettiamo ancora un po’, o proviamo a cambiare tutto pure noi?

19.00 / 19.30

SLOT LIBERO / DA DEFINIRE

Registra il tuo intervento!

19.30 / 20.00

SLOT LIBERO / DA DEFINIRE

Registra il tuo intervento!

——–

Domenica 3 Marzo

10.00 / 10.30

Inizio Lavori

10.30 / 11.00

SLOT LIBERO / DA DEFINIRE

Registra il tuo intervento!

11.00 / 11.30

Educare alla Cittadinanza Digitale – Sandra Troia

Nelle Indicazioni per il curricolo pubblicate lo scorso novembre son ripresi costantemente i temi della cittadinanza e della competenza digitale. Ciò delinea l’esigenza di parlare a scuola e fuori dalla scuola di “cittadinanza digitale”. L’intervento intende sinteticamente rispondere e proporre input progettuali rispetto ai seguenti quesiti: cos’è in concreto la cittadinanza digitale? Come si esercita attivamente? Come si possono progettare interventi didattici in cui il tema della competenza digitale si integri con le discipline curriculari? Quale formazione deve essere realizzata per creare nuove competenze trasversali professionali nei docenti che siano utili a rispondere ai bisogni degli allievi nativi digitali?
L’intervento proposto valorizza una serie di sperimentazioni condotte su campo, si pone dunque in una prospettiva bottom-up che considera tutte le reali potenzialità ed insieme i limiti (di tempo, strutture, …) della scuola reale.

11.30 / 12.00

Testi Scolastici 2.0 – Emanuela Zibordi

La didattica contemporanea, supportata dall’ausilio delle nuove tecnologie, ha bisogno di rivedere le metodologie di costruzione del sapere verso una forma partecipativa, ovvero 2.0.
Quello che presento è un handbook indirizzato a quei docenti che desiderano sostituire il libro in adozione con un testo auto-costruito ed auto-pubblicato in collaborazione con i propri studenti.
Lo sviluppo della metodologia si snoda in una prima fase organizzativa della o delle classi per impostare una didattica costruttivista e connettivista, funzionale alla realizzazione di e-booktext in formato digitale. Si propone inizialmente la costruzione di testi in .pdf e, successivamente con modalità più innovativa, la trasformazione in pacchetti .epub e .mobi per la lettura su dispositivi fissi e mobile, questi ultimi sempre più diffusi tra gli studenti.

12.00 / 12.30

La scuola, i nativi digitali e la democrazia delle opportunità – Giovanni Belfiori

Il talento non assisteva il figlio del minatore del Galles: lui avrebbe passato la sua vita in miniera, anche se avesse avuto la dimostrazione dell’ipotesi di Riemann stampata nella mente” (David Leavitt)

12.30 / 13.00

Coccole Books, dalla carta al digitale – Giulio Casella

Presentazione della casa editrice per ragazzi, la sua evoluzione al tempo della Touch Generation.
Ebook per principianti. Quali sono i formati? Come realizzare un libro di classe con un iPad

13.00 / 13.30

Apprendimento digitale – Giuseppe Meligrana

La digitalizzazione dei libri scolastici o di apprendimento in genere dovrà puntare sulla multi-funzionalità e sulla flessibilità degli stessi. Attraverso la breve analisi di un autore italiano che vende da sé (self-publishing) e/o attraverso un editore ebook e libri per insegnare la lingua italiana con metodi alternativi in tutto il mondo, si mostrerà cosa il mercato sembra apprezzare maggiormente.

13.30 / 14.00

SLOT LIBERO / DA DEFINIRE

Registra il tuo intervento!

14.00 / 14.30

Chiusura lavori

Close It